Monitorio su finanziamento: l’estratto conto ex art. 50 TUB non è necessario

Questa la conclusione a cui è giunto il Tribunale di Campobasso all’esito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo promosso nei confronti di una società finanziaria Cliente dello Studio.

In particolare, ha precisato il Giudice adito, “l’estratto conto ex art. 50 TUB ai fini della concessione del decreto ingiuntivo non è necessario, risultando sufficiente la produzione del solo contratto e del piano finanziario“.

E ciò è quanto deciso sul punto qualche mese prima anche dal Tribunale di Foggia: “traendo origine il credito, non già da un’apertura di credito in conto corrente bensì da un mutuo, la Banca non aveva alcun onere di produrre a conforto della richiesta di ingiunzione l’estratto conto certificato ex art. 50 T.U.B., essendo sufficiente, a tal fine, l’esibito contratto di finanziamento con l’allegato piano di ammortamento” (cfr. Trib. Foggia n. 339/2017).

Ne consegue che, l’estratto conto ex art. 50 TUB non è affatto necessario, nel caso in cui il credito azionato con decreto ingiuntivo tragga origine da un contratto di finanziamento.

E’ necessario, tuttavia, che il contratto e il piano finanziario siano prodotti in giudizio.

Tribunale di Campobasso, 13 dicembre 2017, n. 713

Francesco Concio – f.concio@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Anche il Giudice di Pace di Roma dice no. Primo, poiché semmai legittimata passiva nel giudizio ...

Credito Al Consumo

Cosa accadrebbe se il mero inadempimento fosse causa di una segnalazione legittima nei sistemi di in...

Credito Al Consumo

Dalla preoccupazione per la mancata notifica della cessione di credito prima di un giudizio di oppos...

Credito Al Consumo