Mediazione delegata: improcedibile la domanda se l’opponente non partecipa personalmente

Nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, il Tribunale di Reggio Emilia ha dichiarato improcedibile la domanda, per non avere parte opponente partecipato personalmente alla mediazione.

Nello specifico, all’esito della prima udienza, il Tribunale, constatando che la materia dei contratti bancari rientra tra quelle per le quali la legge prevede il tentativo obbligatorio di mediazione, assegnava alle parti il termine per l’attivazione della procedura. Ebbene, all’incontro così fissato, prendevano parte esclusivamente i difensori delle due parti e non anche esse stesse personalmente, né persone dalle medesime delegate diverse dai difensori.

Per tale motivo, il Tribunale di Reggio Emilia così argomentava: “Questo giudice condivide quella giurisprudenza di merito (Tr. Napoli Nord 27.1.2017, Tr. Firenze del 2014; da ultimo Tr. Siracusa ord. 17.1.2015; Tr. Bologna ord. 5.2.2015; Tr. Pavia ord. 9.3.2015; Tr. Vasto sent. 9.3.2015) che ritiene che le disposizioni di cui all’art. 8 del D.Lgs. n. 28/2010 (come modificato dalla L. n.98/2013), lette alla luce del contesto europeo nel quale si collocano (cfr. in particolare Direttiva comunitaria 2008/52/CE) impongono di ritenere che l’ordine del giudice è da ritenersi osservato soltanto in caso di presenza della parte (o di un di lei delegato), accompagnata dal difensore e non anche in caso di comparsa del solo difensore, anche quale delegato della parte”.

Inoltre, a sostegno della sua tesi, il Giudice di merito richiamava l’orientamento espresso dal Tribunale di Ferrara nella sentenza del 28.07.2016, ove veniva precisato che: “Non è dunque pensabile applicare analogicamente alla mediazione norme che, nel processo, consentono alla parte di farsi rappresentare dal difensore. E’ ben vero, infatti, che la mediazione può dar luogo ad un negozio o ad una transazione che hanno ad oggetto diritti disponibili, ma è anche vero che l’attività che porta all’accordo ha natura personalissima proprio per la connotazione peculiare che ha la procedura in esame e, in quanto tale, non è delegabile, salvo i casi di obiettiva impossibilità della parte a partecipare”.

Pertanto, il Tribunale di Reggio Emilia, rilevando che la parte opponente, onerata ex lege ad attivare il procedimento di mediazione, non presenziava personalmente all’incontro di mediazione, dichiarava improcedibile l’opposizione, confermando il decreto ingiuntivo opposto.

Tribunale di Reggio Emilia, 26 giugno 2017 (leggi la sentenza)

Ottavio Continisio – o.continisio@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Il Tribunale di Monza, in una recente ordinanza, riepiloga con precisione le caratteristiche che ogn...

Mediazione bancaria

In sede di opposizione a decreto ingiuntivo, è l’opponente ad avere interesse affinché si realiz...

Mediazione bancaria

In caso di impossibilità oggettiva della parte a partecipare personalmente all’incontro di mediaz...

Mediazione bancaria