L’impugnabilità delle delibere del Collegio Sindacale

Con la sentenza 23 aprile 2018 il Tribunale di Milano si è interrogato riguardo all’impugnabilità delle delibere assunte dal Collegio Sindacale in contrasto con la legge o con l’atto costitutivo, soprattutto in ragione del fatto che nel nostro ordinamento non vi è traccia di una specifica disposizione normativa disciplinante l’impugnazione delle delibere dell’organo di controllo.

La vicenda che ha portato al coinvolgimento del Tribunale prende le mosse da una richiesta di integrazione dell’ordine del giorno dell’assemblea, ex art. 126 bis TUF, avanzata dai soci di una società per azioni, istanza rispetto alla quale l’organo di controllo aveva assunto una delibera di carattere positivo.

Sul punto è stato sottolineato come in tale particolare ipotesi la decisione assunta dal Collegio Sindacale esorbiti dal carattere meramente interno, tipico dell’organo di controllo, concretizzandosi invece in un’attività con valenza esterna idonea a riverberare i propri effetti nell’ambito dell’organizzazione societaria.

Ciò precisato, il Tribunale di Milano ha ritenuto che la sindacabilità delle deliberazioni degli organi sociali per contrarietà alla legge o all’atto costitutivo debba essere inteso come principio generale applicabile a tutti gli organi sociali.

In particolare detto principio generale è “da ritenere applicabile anche alle delibere del Collegio sindacale, la cui impugnabilità non è prevista da alcuna norma, in armonia con il carattere “interno” dell’attività tipica dell’organo di controllo, ma le quali, laddove siano di per sé, in specifici casi eccezionali rispetto alle normali manifestazioni del potere di controllo, produttive di effetti diretti rispetto alla organizzazione societaria ovvero rispetto alla posizione di singoli soci, non possono essere sottratte alla regola generale della impugnabilità, pena un difetto di tutela rispetto a situazioni omogenee contrastante con i principi costituzionali ex artt. 3 e 24 Cost..”

Tribunale di Milano, sentenza del 23 aprile 2018

Matteo Marciano – m.marciano@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Nella sentenza in esame il Tribunale di Roma ha sancito che una situazione di reiterazione nel tempo...

Corporate

La Corte di Cassazione si è pronunciata in tema di responsabilità di un amministratore derivante d...

Corporate

"E' lecito e meritevole di tutela l'accordo negoziale concluso tra i soci di società azionaria, con...

Corporate