Leasing: legittimo lo sconto commerciale applicato al terzo acquirente

E’ quanto affermato di recente dal Tribunale di Taranto con la sentenza n. 3345 emessa in data 28.11.2016.

La ragione, spiega il giudice tarantino, risiede nella circostanza che, con riferimento allo sconto commerciale applicato al terzo acquirente di un veicolo in precedenza concesso in leasing all’utilizzatore, la condotta della Concedente è da considerarsi legittimità “in ragione di un plausibile invocato interesse ad una rapida realizzazione del bene e considerato l’interesse del creditore concedente a vedere realizzato il risultato economico complessivo programmato dall’operazione oggetto di causa“.

E ciò, perfettamente in linea con quanto precisato dal Tribunale di Bologna in tema di leasing automobilistico già nel 2014: “Né può ritenersi “vile”, nella accezione di “abusivo“ in prospettiva all’interesse contrattuale dell’utilizzatore, il prezzo ricavato all’atto della vendita dei beni… La concedente, d’altro canto, essendo un intermediario finanziario, e non un operatore commerciale, ha necessità di rimettere in circolazione al più presto i beni, per evitare di gravarsi di costi improduttivi, cosicché appunto condotta abusiva, ma a legittima tutela del proprio interesse contrattuale l’applicazione di prezzi di pronta soluzione” (Tribunale di Bologna, 12.05.2014, n. 20870).

In definitiva, possiamo concludere che in caso di risoluzione del contratto di locazione finanziaria e recupero del bene concesso in leasing, non sempre la vendita a terzi a prezzi di pronto realizzo è destinata a tradursi in una condotta abusiva. 

Francesco Conciof.concio@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

“Infondata risulta l’autonoma questione di nullità del contratto di finanziamento per violazion...

Credito Al Consumo

Le criticità legate al contenzioso giudiziario in materia di credito al consumo sollevano da sempre...

Credito Al Consumo

“Nemmeno appare meritevole di accoglimento la richiesta di riconoscimento della vessatorietà dell...

Credito Al Consumo