Siete qui: Oggi sulla stampa

Le sofferenze rallentano: aprile segna -10,7%

Prosegue il calo delle sofferenze bancarie, che in aprile hanno segnato un -10,7% su base annua dopo il -10,9% di marzo: è quanto emerge dal bollettino di Bankitalia. I depositi del settore privato sono aumentati del 4,2% (+6% nel mese precedente), mentre la raccolta obbligazionaria è diminuita del 17,7% (-17,1%). I prestiti al settore privato sono cresciuti del 3% (+2,4%) e quelli alle famiglie del 2,9% (+2,8%), mentre quelli alle società non finanziarie sono migliorati del 2,2% (+1,2%).I tassi di interesse sui prestiti erogati per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,2%, in calo rispetto al 2,24% di marzo, mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo erano all’8,34%. I tassi sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all’1,47% (1,54% in marzo). Quelli sui nuovi prestiti di importo fino a un milione di euro si sono posizionati all’1,96% e quelli di importo superiore a tale soglia all’1%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,40%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Stime disattese, utenti in calo, ricavi pubblicitari rallentati. Il tutto all’ombra degli scandali...

Oggi sulla stampa

Aumentano di oltre nove punti le compravendite di immobili ad uso abitativo. E crescono di quasi set...

Oggi sulla stampa

Con un mese di anticipo rispetto al limite previsto la Banca centrale europea ha concesso nei giorni...

Oggi sulla stampa