Siete qui: Focus On

Intermediari: best practices per le procedure di adeguata verifica rafforzata sulle Persone Politicamente Esposte

L’utilizzo dei fondi ottenuti illecitamente da soggetti che ricoprono (o hanno ricoperto in un recente passato) cariche pubbliche a seguito di reati quali la corruzione, la concussione o il peculato, può anche tradursi in riciclaggio”.

Questa circostanza assume un ruolo di rilevanza nella normativa di prevenzione e contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, ossia il D.lgs. 21 novembre 2007, n. 231. In particolare, la norma in questione impone ai soggetti obbligati di applicare procedure di adeguata verifica rafforzata, nel caso in cui i clienti e/o i relativi titolari effettivi siano Persone Politicamente Esposte.

Print Friendly
Scarica il pdf

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

La diffusione e l’utilizzo della valuta virtuale (o “criptovaluta”) sono connaturati con il te...

Focus On

Il 22 settembre 2018 il Comitato Interregionale Dei Consigli Notarili Delle Tre Venezie ha presentat...

Focus On

Privacy e blockchain sono due argomenti che in questi ultimi mesi hanno avuto molta eco mediatica. D...

Focus On