EBA pubblica il programma di lavoro per l’anno 2017

Si rende noto che il 30 settembre 2016 l’Autorità Bancaria Europea (“EBA”) ha pubblicato il programma di lavoro per l’anno 2017, nel quale vengono descritte le attività che l’Autorità ha intenzione di svolgere, sulla base delle competenze ad essa attribuite dal proprio regolamento istitutivo e dalla normativa bancaria e finanziaria di riferimento.

Nello specifico, l’Autorità ha individuato 7 aree specifiche e 38 attività particolari. Il programma include, inoltre, la descrizione delle aree strategiche di attività, nonché i relativi risultati attesi.

In particolare, l’EBA prevede di continuare a svolgere, tra il 2017 e il 2020, un ruolo centrale nello sviluppo e nel mantenimento del Single Rulebook per il settore bancario comunitario, promuovendo altresì la convergenza delle metodologie e delle pratiche di supervisione, al fine di garantire la coerenza delle regole in materia prudenziale e di risoluzione, promuovendo al contempo una gestione coordinata ed efficiente delle situazioni di crisi degli istituti bancari.

Inoltre, l’Autorità si prefigge di continuare, nel corso dei prossimi anni, di individuare e analizzare i potenziali rischi e le vulnerabilità di natura micro-prudenziale nel settore, sviluppando il quadro delle segnalazioni di vigilanza, anche al fine di divulgare i dati acquisiti sulle banche operanti nell’UE, al fine di proteggere i consumatori, monitorando i prodotti finanziari innovativi.

L’attività che verrà svolta nel corso del 2017 sarà focalizzata essenzialmente sulle tematiche relative al ricorso alla leva finanziaria, sul rischio di credito, sui modelli per il calcolo del rischio di credito, sulla pianificazione del risanamento e le misure di intervento precoce, promuovendo la convergenza delle aree regolamentari rilevanti.

Luca Bettinellil.bettinelli@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Borsa Italiana con l’Avviso n. 2429 del 9 febbraio 2017, al fine di assicurare il rispetto degli o...

Vigilanza

E’ stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea dell’8 febbraio 2017 il Regol...

Vigilanza

Nello specifico, a seguito dell’emanazione del Regolamento (EU) n. 2016/445 della Banca Centrale E...

Vigilanza