Nuova delibera AEEGSI: terzo livello di tutela per il cliente o l’utente finale nei settori del gas o dell’elettricità

Con la citata delibera, l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico introduce nel nostro ordinamento – a decorrere dal prossimo 01 gennaio 2018 – una procedura decisoria strumentale alla risoluzione di controversie pendenti tra clienti o utenti finali eoperatori o gestori operanti nei settori regolamentati dalla suddetta Autorità Indipendente.
In particolare, con tale strumento il consumatore potrà rivolgersidirettamente all’AEEGSI, sottoponendo all’attenzione di questa le sole controversie non risolte in sede conciliativa a causa della mancata partecipazione dell’operatore o del gestore al tentativo obbligatorio di conciliazione, purché per i medesimi fatti non sia stata già adita l’Autorità Giudiziaria e a condizione che le suddette controversie non vertano su materie caratterizzate da profili fiscali/tributari o non riguardino la materia del recupero crediti.
La Delibera in commento, pertanto, integra il già vigente doppio sistema di tutele posto a favore dei clienti od utenti finali, strutturandolo su tre livelli: il primo, costituito dalla presentazione di un reclamo nei confronti del fornitore del gas o dell’elettricità; il secondo, avviato in caso di mancato o insoddisfacente riscontro al reclamo, che si identifica nel procedimento di conciliazione, presupposto obbligatorio in caso di un eventuale successivo ricorso dinanzi all’Autorità Giudiziaria; il terzo, a mezzo del quale si potrà coinvolgere direttamente l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico, la quale deciderà in composizione Collegiale.
Quanto alla procedura, la delibera introduce le norme disciplinanti la fase introduttiva, quella istruttoria e, infine, quella di archiviazione del procedimento, individuando in primis le modalità e i termini entro i quali i soggetti interessati potranno presentare le istanze, alle quali dovrà seguire una decisione non oltre 120 giorni dal relativo deposito.
Pertanto, l’AEEGSI – come si evince altresì dai considerandodella delibera – nell’esercizio delle cd. funzioni normative e funzioni contenziose (o semicontenziose) riconosciute per legge a tutte le Autorità Indipendenti istituite nel nostro ordinamento, ha inteso introdurre un meccanismo volto a garantire la massima effettività della tutela dei clienti o utenti finali e, nel contempo, a facilitare la risoluzione delle controversie sia al primo che al secondo livello di tutela.

Biagio Torsello – b.torsello@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Lo ha stabilito la Suprema Corte di Cassazione, precisando come l’energia elettrica non possa cons...

Utilities

Se ne occupa il Tribunale di Bari con sentenza n. 661 del 06.02.2017, sancendo l’impossibilità pe...

Utilities

L’Autorità per l’Energia Elettrica, Settore Idrico e Gas (AAEGSI) ha finalmente preso una posiz...

Utilities