Siete qui: Oggi sulla stampa

Crediti, la Ue prepara le sue misure

Il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, si è detto fiducioso che il supervisore unico della Bce rispetterà le sue competenze quando prenderà una decisione sul trattamento degli Npl nei bilanci bancari. «C’è differenza tra legislazione e l’azione della vigilanza», ha spiegato Dombrovskis. «La legislazione si applica a tutte le banche, mentre le azioni di supervisione si fondano sul Pilastro 2 e riguardano banche specifiche». Per ora quella del Single supervisory mechanism (supervisore unico della Bce o Ssm) è una consultazione: «Siamo fiduciosi che ogni azione del Ssm sarà alimentata dai contributi che riceverà in questa consultazione e che resterà nei limiti delle sue competenze legali».

La Commissione sta lavorando a un pacchetto completo di misure, la cui adozione è prevista in primavera. Esso comprende un progetto in materia di società di gestione patrimoniale nazionale; misure legislative volte a sviluppare ulteriormente i mercati secondari per i crediti deteriorati e ad accrescere la capacità dei creditori di recuperare il valore dei prestiti garantiti; una relazione contenente la valutazione della possibilità di una proposta legislativa volta a introdurre misure di sostegno prudenziali di natura regolamentare, per ovviare all’insufficienza degli accantonamenti a fronte di nuovi crediti deteriorati.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

In vigore dal 1° luglio le nuove regole antiriciclaggio della Consob cui revisori e società di rev...

Oggi sulla stampa

La prescrizione dell’azione di responsabilità nei confronti di amministratori e sindaci decorre n...

Oggi sulla stampa

Amministratori e sindaci delle società di capitali più a rischio, a distanza di anni, di azioni di...

Oggi sulla stampa