Siete qui: Oggi sulla stampa

Crediti, la Ue prepara le sue misure

Il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, si è detto fiducioso che il supervisore unico della Bce rispetterà le sue competenze quando prenderà una decisione sul trattamento degli Npl nei bilanci bancari. «C’è differenza tra legislazione e l’azione della vigilanza», ha spiegato Dombrovskis. «La legislazione si applica a tutte le banche, mentre le azioni di supervisione si fondano sul Pilastro 2 e riguardano banche specifiche». Per ora quella del Single supervisory mechanism (supervisore unico della Bce o Ssm) è una consultazione: «Siamo fiduciosi che ogni azione del Ssm sarà alimentata dai contributi che riceverà in questa consultazione e che resterà nei limiti delle sue competenze legali».

La Commissione sta lavorando a un pacchetto completo di misure, la cui adozione è prevista in primavera. Esso comprende un progetto in materia di società di gestione patrimoniale nazionale; misure legislative volte a sviluppare ulteriormente i mercati secondari per i crediti deteriorati e ad accrescere la capacità dei creditori di recuperare il valore dei prestiti garantiti; una relazione contenente la valutazione della possibilità di una proposta legislativa volta a introdurre misure di sostegno prudenziali di natura regolamentare, per ovviare all’insufficienza degli accantonamenti a fronte di nuovi crediti deteriorati.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

«Relazioni industriali? Ma di che stiamo parlando! Per Ryanair il sindacato non esiste proprio, non...

Oggi sulla stampa

Meno tasse, su i tassi. Nella giornata in cui subisce la pesante sconfitta elettorale in Alabama, Do...

Oggi sulla stampa

Le Bcc più deboli si devono fondere con altre Bcc, mentre tutte le altre devono allinearsi «al pi...

Oggi sulla stampa