Codice di Autodisciplina delle Società Quotate

Lo scorso mese di dicembre è stata pubblicata la nuova edizione del Codice di Autodisciplina delle Società Quotate,contenente le best practice in materia di governo societario.

L’aggiornamento è stato curato dal Comitato per la Corporate Governance, presieduto da Gabriele Galateri di Genola e promosso da Abi, Ania, Assonime, Assogestioni, Borsa Italiana e Confindustria .

Le principali novità introdotte nella nuova edizione del Codice – composto da 10 articoli ,oltre ai Principi guida e al regime transitorio – riguardano composizione, ruolo e funzionamento del consiglio di amministrazione, l’organizzazione dei comitati interni al consiglio, la razionalizzazione del sistema di controllo interno  e di gestione dei rischi.

Il regime transitorio prevede che gli emittenti sono invitati ad applicare le modifiche apportate nel dicembre 2011 entro la fine dell’esercizio che inizia nel 2012, informandone il mercato con la relazione sul governo societario da pubblicarsi nel corso dell’esercizio successivo.

Fanno eccezione le modifiche che hanno effetto sulla composizione del consiglio di amministrazione o dei relativi comitati, per le quali il Codice prevede un periodo transitorio più ampio.

(Diana Strazzulli – d.strazzulli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Con la sentenza n. 24310 del 16 ottobre 2017, la Corte di Cassazione ha confermato la sanzionabilit...

Società Quotate

Con comunicazione del 22 marzo 1995 la Commissione ha sottolineato la correlazione tra i controlli i...

Società Quotate

Il 17 febbraio u.s. Consob ha pubblicato il "Rapporto sulla corporate governance delle società quot...

Società Quotate