Siete qui: Oggi sulla stampa

Bond Mps, ordini per 2 mld

Hanno superato, ieri, i 2,7 miliardi di euro (3,6 volte l’offerta) gli ordini per il bond Tier2, per un ammontare di 750 mln, lanciato da Mps, che segna il ritorno dell’istituto sul mercato obbligazionario dopo l’intervento di salvataggio del governo dello scorso anno. Un consorzio di istituti di credito guidato dai global coordinator Goldman Sachs e Mediobanca e composto da Barclays, Mps Capital Service, Bofa Merrill Lynch, JpMorgan e Ubs che agiscono come bookrunner, ha collocato per conto di B.Mps il nuovo bond subordinato Tier2 di taglio benchmark, denominato in euro.

Verrà quotato alla Borsa del Lussemburgo.

L’obbligazione, che ha una durata decennale, con maturità fissata il 18 gennaio del 2028 a fronte di un regolamento atteso per il prossimo 18 gennaio, potrà essere richiamata dopo cinque anni (18 gennaio 2023), a fronte di un rimborso previsto alla pari.

L’obbligazione paga una cedola fissa del 5,375. e ha un prezzo di emissione pari a 100% equivalente a uno spread di 500,5 punti base sopra il tasso swap a 5 anni.

La nuova carta, riservata a investitori istituzionali (investimento minimo 100 mila euro), segna il ritorno dell’istituto guidato da Marco Morelli sul mercato del reddito fisso e avviene a seguito dell’ingresso nel capitale da parte del tesoro che, sottoscrivendo un aumento di capitale riservato, ne ha sancito la temporanea nazionalizzazione salendo al 68%. L’accoglimento del bond da parte dei soggetti istituzionali rappresenta pertanto un’importante cartina di tornasole per saggiare il sentiment del mercato sul nuovo Monte.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Cresce senza soste, si allarga aggredendo il Centro-Est Europa e guarda al ricco mercato anglosasson...

Oggi sulla stampa

Chilometri di file per i tornanti delle Alpi, ore di attesa in macchina pattinando sulle strade ghia...

Oggi sulla stampa

Nonostante quanto stabilito dal regolamento comunitario e sebbene fosse già stata conferita delega ...

Oggi sulla stampa