Siete qui: Oggi sulla stampa

Bene i Btp ma spread in rialzo

Il Tesoro ha superato senza particolari problemi il test delle aste di Btp in vista delle elezioni politiche. Sono stati collocati 2,5 miliardi di euro di titoli triennali allo 0,05%, oltre a 2,927 mld di settennali all’1,43% e 2,25 mld di Btp trentennali. Secondo uno strategist di una primaria banca italiana, il bilancio è positivo, in linea con le aspettative. Qualche pressione in più c’è stata solo sul titolo al 2024, con un aumento del rendimento di otto punti e l’ammontare collocato che si è attestato leggermente al di sotto del target massimo (2,927 miliardi rispetto a 3 mld). «Il Tesoro ha preferito collocare leggermente meno titoli a sette anni per non alzare ulteriormente il rendimento», aggiunge un altro esperto. Tralasciando il trentennale, «si vede un certo irrigidimento della curva anche sui tratti più brevi».

Nel frattempo, tuttavia, gli spread periferici sono tornati ad allargarsi dopo la recente contrazione, con il differenziale Btp-Bund in progresso di oltre cinque punti a 132,700. E questo perché, precisa un analista, stanno ritornando gli acquisti sul decennale tedesco dopo le vendite marcate viste recentemente, che avevano spinto il costo di finanziamento di Berlino su livelli troppo alti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Era da anni che non si vendevano tante case in Italia. Nel 2017 più di mezzo milione di abitazioni ...

Oggi sulla stampa

La Guardia di finanza ieri è entrata nella sede di Alitalia a Fiumicino e ha acquisito documenti su...

Oggi sulla stampa

Da una parte, l'attenzione è concentrata sulla messa a terra del piano di smaltimento dei crediti d...

Oggi sulla stampa