Azione di responsabilità contro il socio-amministratore di snc: onere della prova

Il socio di snc ha diritto di promuovere azione di responsabilità contro l’altro socio co-amministratore, qualora ritenga di avere patito un danno personale e diretto al proprio patrimonio.

In tal caso, tuttavia, non può essere  applicato l’art. 2935 c.c., previsto solo per le società per azioni e non applicabile alle società di persone, bensì occorrerà fare riferimento all’art. 2043 c.c. e, dunque, alla responsabilità acquiliana.

Ciò premesso, è onere del socio attore dimostrare tutti gli elementi costitutivi ivi compresi gli asseriti danni quali conseguenza immediata e diretta delle condotte dell’altro socio co-amministratore.

Nel caso di specie, invece, il socio attore – che riteneva di aver percepito utili inferiori a quelli effettivamente spettantigli, per essere stati stornati o trattenuti mediante atti di disposizione del conto corrente della società – non solo non ha prodotto i bilanci della società (comprendenti lo stato patrimoniale ed il conto economico), ma nemmeno le dichiarazioni dei redditi della snc e/o personali dei soci.

A fronte dell’assoluto difetto di prova in ordine alla pretesa distrazione o comunque mancata corresponsione da parte del socio di utili spettanti all’altro socio, la domanda va quindi integralmente rigettata senza alcuna possibilità di ulteriore istruttoria“.

Tribunale di Milano, 27 febbraio 2018, n. 2170

Maria Giulia Furlanetto – m.furlanetto@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

La sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Brescia, con decreto del 18 luglio 2...

Corporate

Una volta ottenuta una sentenza favorevole con riferimento ad un bilancio impugnato, l’attore ha d...

Corporate

La Suprema Corte nella sentenza in esame è intervenuta in tema di legittimazione individuale del so...

Corporate