Avviata la consultazione sulle modifiche al TUF per recepire le modifiche alla Direttiva Transparency

In data 12 ottobre 2015 il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro ha posto in pubblica consultazione le proposte di modifica al Testo Unico della Finanza attuative della direttiva 2013/50/UE, che modifica la direttiva 2004/109/CE sull’armonizzazione degli obblighi di trasparenza riguardanti le informazioni sugli emittenti i cui valori mobiliari sono ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato (c.d. Direttiva Transparency).

La consultazione rimarrà aperta fino al prossimo 27 ottobre.

Le modifiche si prefiggono l’obiettivo di:

– mantenere un appropriato regime di trasparenza per gli emittenti valori mobiliari in mercati regolamentati;

– contenere gli oneri amministrativi posti in capo agli investitori ed agli emittenti, in particolare quelli di piccole e medie dimensioni.

Tra le maggiori novità segnaliamo:

– l’innalzamento dal 2% al 3% della soglia di partecipazione al capitale di un emittente dal cui superamento, o discesa, opera l’obbligo di notifica sia verso l’emittente stesso sia verso la Consob, maggiormente in linea con l’esperienza di altri Stati Membri dell’UE. Per le PMI, di cui si propone una lieve riformulazione della definizione per superare problemi applicativi relativi alle società di recente costituzione, tale soglia è mantenuta al valore attuale del 5%;

– l’eliminazione del resoconto trimestrale di gestione, con contestuale attribuzione alla Consob della facoltà di richiedere comunque la pubblicazione di informazioni finanziarie con una frequenza maggiore rispetto a quella annuale e semestrale. Tali ulteriori resoconti potranno essere richiesti qualora, in seguito ad una necessaria valutazione di impatto, emerga che dalla loro redazione non deriva un onere amministrativo ingiustificato, in particolare a carico dei piccoli e medi emittenti, e non discende un’eccessiva attenzione ai risultati di breve termine, con conseguente disincentivo alle strategie di investimento orientate al lungo periodo.

14 ottobre 2015

Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 214 del 14 settembre 2018 è stato pubblicato il D.Lgs. 10 agosto 2018 n...

Direttive Comunitarie

In data 23 agosto 2018, Banca d’Italia ha sottoposto a consultazione pubblica il documento recante...

Direttive Comunitarie

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi nella giornata di mercoledì 16 maggio u.s., ha approvato in es...

Direttive Comunitarie