Studente investito, nessun risarcimento per perdita di chances lavorative

Nessun risarcimento del danno da perdita di chances lavorative per lo studente coinvolto in un sinistro stradale. È quanto stabilisce la Corte di Cassazione, con un’ordinanza dello scorso 12 maggio.

L’attore lamentava che in seguito al grave incidente stradale, del quale era già stata accertata l’esclusiva responsabilità del convenuto, egli avesse subito danni da perdita di chances per futuri impieghi.  A tal proposito la Corte di merito aveva già osservato che i danni subiti “non sembrano possedere alcuna attitudine a incidere negativamente sulla di lui capacità reddituale; la prova di tale incidenza decrementativa sul reddito avrebbe dovuto essere fornita dall’appellante che si è limitato a sostenere perdite di chances in relazione a non precisate attività sportive agonistiche, carriere militari o di pubblica sicurezza o a lavori di manovalanza. Né pare possa incidere sulla capacità reddituale il non rilevante danno estetico“.

Muovendo da questa osservazione, nell’ordinanza in oggetto, la Suprema Corte ha ribadito l’ ormai consolidato orientamento giurisprudenziale secondo cui “l’accertata esistenza di un danno alla salute patito da un minore studente, anche se di non lieve entità, non è di per sé sufficiente per ritenere necessariamente esistente un conseguente danno da riduzione della capacità di guadagno, a meno che il danneggiato non provi, sulla base di elementi concreti, o che a causa della lesione sia stato costretto a ritardare il compimento dei suoi studi e di conseguenza l’ingresso nel mondo del lavoro, ovvero una verosimile riduzione dei suoi redditi futuri”.

Per tale ragione, mancando la prova del pregiudizio futuro, il danno da perdita di chances lavorative non può essere provato né richiesto ed il ricorso è stato quindi rigettato.

Cass., Sez. III Civile, 12 maggio 2017, ordinanza n. 11777 (leggi l’ordinanza)

Emanuele Varenna e.varenna@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

E' valida la notifica a mezzo PEC dell’atto di appello? Se lo è chiesto la Corte di Cassazione n...

Responsabilita' Civile

Non importa che l’incidente sia avvenuto in pieno giorno con condizioni di ottima visibilità, in ...

Responsabilita' Civile

La Corte d’Appello di Roma condannava il Ministero della Giustizia al pagamento nei confronti dell...

Responsabilita' Civile