Lastrico solare di uso esclusivo: chi paga la manutenzione?

Come noto, l’art. 1126 cod. civ. in materia di rifacimento del lastrico solare di uso esclusivo, suddivide, rispettivamente, in un terzo e due terzi, l’onere a carico dei condomini di sopportarne le spese.

In particolare, stando alla lettera della norma, un terzo è indicato del legislatore a carico del condomino e/o dei condomini che ne abbiano l’uso esclusivo, mentre i restanti due terzi, a carico “di tutti i condomini dell’edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve, in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno”.

Sul punto, come confermato anche di recente dalla Cassazione nell’ordinanza n. 11484 del 10.5.2017, il riferimento a “tutti i condomini dell’edificio … cui il lastrico solare serve”, è da intendersi non come generico richiamo a tutti i condomini indistintamente, bensì a quei soli condomini ai quali il lastrico solare funga da copertura verticale delle proprie unità immobiliari.

Come da sempre affermato dalla giurisprudenza, infatti, l’obbligo di partecipare alla ripartizione dei due terzi della spesa non può derivare ai condomini per il solo fatto di partecipare al condominio, bensì per il fatto di essere proprietario di un’unità immobiliare compresa nella colonna d’aria sottostante  il lastrico oggetto della riparazione. Anche perché, osserva la Corte, “è pressoché inevitabile che (…) il lastrico di uso esclusivo copra altresì una o più parti che siano comuni a tutti i condomini, e non solo a quelli della rispettiva ala del fabbricato, come, ad esempio, il suolo su cui sorge l’edificio, la facciata, le fondazioni; ma se bastasse ciò per chiamare a concorrere alle spese del bene di copertura tutti i condomini, l’art. 1126 c.c., non avrebbe alcuna pratica applicazione”.

Così disponendo, la Corte ha ritenuto fondato il motivo di impugnazione sollevato da due condomini giungendo dunque alla cassazione della sentenza della Corte d’Appello di Milano con cui erano stati erroneamente posti a carico di tutti i condomini, nessuno escluso, i due terzi delle spese per il rifacimento del lastrico solare di uso esclusivo.

Cass., 10.05.2017, n. 11484 (leggi la sentenza)

Benedetta Minottib.minotti@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Il rimborso delle spese per la conservazione e la manutenzione delle parti comuni da parte di un con...

Diritti reali e condominio

Con l’ordinanza n. 20288 del 23.8.2017, la Corte di Cassazione ha chiarito se l’azione di accert...

Diritti reali e condominio

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 15547/2017 del 22.6.2017, ha statuito che è responsabi...

Diritti reali e condominio