Siete qui: Focus On

La via italiana al regime “resident but not domiciled”

Al fine di attrarre in Italia persone fisiche attualmente residenti all’estero e sufficientemente patrimonializzate, la legge di Stabilità 2017 introduce anche nel nostro ordinamento il cosiddetto regime “resident but not domiciled” che negli anni passati ha consentito a Londra di attrarre miliardari da tutto il mondo. Il nuovo regime prevede, a favore di tali i soggetti (i) l’imposizione progressiva (IRPEF) dei redditi prodotti in Italia; (ii) l’imposizione forfetizzata (flat tax) dei redditi prodotti all’estero.

Con il nuovo regime introdotto dalla legge di Stabilità 2017, è stato introdotto un regime agevolativo opzionale a favore di chi trasferisce la residenza in Italia, offrendo una sponda Italiana, ad esito della Brexit, a quei soggetti che hanno beneficiato in Inghilterra  del locale regime “resident but not domiciled”.

 

Print Friendly
Scarica il pdf

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Lontani i tempi in cui la sua inammissibilità, per il nostro ordinamento, era dato certo ed acquisi...

Focus On

La direttiva 2004/39/CE in materia di mercati degli strumenti finanziari, alla quale ci si riferisce...

Focus On

Il paradigma tra banca e cliente nel prossimo futuro probabilmente sarà destinato a mutare, non sol...

Focus On