Responsabilita’ contrattuale del notaio

Cass.,  27 Novembre 2012 , n. 20995

Massima: “Il notaio che omette di annotare a margine dell’atto di matrimonio la costituzione di un fondo patrimoniale non può giustificare la propria dimenticanza con l’esistenza di un contrasto in giurisprudenza circa l’obbligatorietà dell’adempimento. In caso di incertezza, infatti, la condotta professionista deve essere improntata alle regole più elementari di prudenza. Né la responsabilità può essere ridotta per il fatto che i clienti non hanno pagato l’onorario, dal momento che la facoltà di ricusare un atto quando i clienti non abbiano depositato presso di lui l’importo delle tasse fa riferimento all’ipotesi in cui il notaio non abbia rogato alcun atto. Ne consegue che ove abbia accettato di riceverlo non è esonerato dal compiere tutte le formalità necessarie.” (leggi la sentenza per esteso)

La sentenza in commento ha affermato il principio per cui il notaio incorre in responsabilità contrattuale nell’ipotesi in cui non provveda all’annotazione della costituzione del fondo patrimoniale sull’atto di matrimonio. La Suprema Corte specifica che detta responsabilità è configurabile anche nell’ipotesi in cui sussista un eventuale contrasto giurisprudenziale circa tale obbligo (nel caso sottoposto alla Corte di Cassazione peraltro non sussisteva alcuna contrasto giurisprudenziale). Tale conclusione si fonda sulla considerazione che il notaio deve improntare la propria condotta professionale all’osservanza delle più elementari regole di prudenza per garantire il conseguimento dello scopo tipico del negozio richiesto dalle parti.

(Filippo Basile – f.basile@lascalaw.com)

 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

La richiesta di nuovi mezzi di prova e di deposito di documenti, che sia stata rigettata in primo gr...

Diritto Processuale Civile

L’accoglimento dell’istanza di rimessione in termini, preordinata al deposito di documenti istru...

Diritto Processuale Civile

A fugare ogni dubbio sull'interpretazione dell’art. 215 c.p.c., che fissa il termine decadenziale ...

Diritto Processuale Civile