Garanzia per vizi e vendita forzata

Nella vendita forzata, l’ipotesi del cd. “aliud pro alio” può essere fatta valere da chi assume la qualità di soggetto del processo esecutivo, quale è certamente il debitore esecutato, soltanto nella forma dell’opposizione agli atti esecutivi, ma il termine previsto dall’art. 617 c.p.c. decorre dalla conoscenza del vizio o delle difformità integranti la diversità del bene aggiudicato rispetto a quello offerto, rendendo, così, necessario anche fornire la prova della tempestività della relativa opposizione all’interno del processo esecutivo.

Tale è il principio ribadito nella sentenza in commento.

Nel caso di specie, gli esecutati avevano proposto domanda di annullamento del decreto di trasferimento del bene pignorato, fondando la richiesta sulla sussistenza di aliud pro alio.

La domanda veniva rigettata prima dal Tribunale e poi dalla Corte di Appello (seppur con diverse motivazioni). I soccombenti proponevano, quindi, ricorso in Cassazione.

Il ricorso viene dichiarato manifestamente infondato; i Giudice di legittimità, infatti, hanno evidenziato che il vizio dell’aliud pro alio nella vendita forzata va fatto valere mediante opposizione agli atti esecutivi.

Il termine di 20 giorni decorre, pertanto, dalla conoscenza o conoscibilità del vizio o della difformità, tali da comportare la diversità tra bene offerto e bene aggiudicato. È, dunque, onere dell’opponente dimostrare il momento in cui si è formata tale conoscenza o conoscibilità, al fine di verificare la tempestività dell’opposizione. Nella specie, non essendo stato adempiuto tale onere, l’opposizione veniva, conseguentemente, ritenuta inammissibile, in quanto tardiva.

Cass., Sez. VI Civ., 11 maggio 2017, n. 11729

Marco Sambucco – m.sambucco@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Le vendite immobiliari, anche per le procedure esecutive già pendenti, soggiacciono alle modifiche ...

Diritto dell'esecuzione Forzata

Nell’espropriazione immobiliare, la conclusione della sola fase espropriativa si individua nell’...

Diritto dell'esecuzione Forzata

Il privilegio processuale riconosciuto dalla legge al creditore fondiario ex art. 41 d. lgs. 385/199...

Diritto dell'esecuzione Forzata